Come promesso: Rice...
 
Notifiche
Cancella tutti

Come promesso: Ricerca Scientifica (seria) dell'Oltremondo


GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2212
Topic starter  

Le OBE (Out of Body Experience) sono realtà scientifica studiata e non solo questa, ma in paricolare è quella che ci interessa perché permette di accedere a un livello di realtà (fisica) differente da quella ordinaria. Studiata dalla CIA (prima di tutto) come abbiamo potuto constatare da documenti desecretati (QUI) secondo il FOIA (Freedom Of Information Act) per le potenzialità che per i servizi promette di sfruttare, ma anche la scienza civile (e in Italia!!!) per puro scopo di ricerca e condivisione come ha fatto eccezionalmente evanlab (QUI) di cui accenno qui fra poco.

Questo genere di esperienze individuali che secondo le tradidizioni di praticamente tutte le realtà umane di ogni tempo e del pianeta sono patrimonio indissociabile da noi, anche se il fenomeno specifico rimane realtivamente raro quando spontaneo, possono essere indotte in un soggetto qualsiasi con opportune tecniche e quindi studiate. Tuttavia rimane un problema: è la testimonianza postuma l'esperienza che viene raccolta di solito. Questo porta tutta una serie di problematiche a livello sperimentale e di fatto fa naufragare l'intento della rigorosità che vorrebbe un riscontro diretto e immediato tra causa ed effetto.

Nello specifico evanlab si è concentrata su un metodo che usa l'ipnosi regressiva clinica (già studiata e riconosciuta) ponendosi una domanda chiave: gli "onironauti" che descrivono questo genere di esperienza parlano della "corda d'argento" come una connessione stabile che viene mantenuta con il corpo fisico durante tutto il periodo in cui il soggetto è "fuori dal suo corpo".

Ing. Luciano Pederzoli (1946-2022) fondatore di evanlab, si chiede se questa corda sia una connessione monodirezionale o bidirezionale e sperimenta con soggetti consapevoli e consenzienti (in tanti anni di ricerca con la collaborazione dell'Università di Padova e avvalendosi di finanziamenti pubblici) l'induzione ipnotica di viaggi OBE tentanto di mantenere un contatto vocale (e quindi in grado di fornire descrizioni in tempo reale) dell'esperienza stessa. L'esperienza riesce e in questo modo getta le basi per la ripetibilità (ab limitum) per verificare l'effettiva realtà "fuori dal corpo" e l'interazione residua con il mondo reale. Questo da il via ha una prolifica ricerca pubblicata su riviste scientifiche (QUI) e tutt'ora in corso nonostante il fondatore sia stato praticamente ammazzato in ospedale nel 2022 da cure sbagliate come tanti in quel periodo.

Perderzoli scopre diverse cose, come ad esempio l'esistenza di più corpi "certi" (due per l'esattezza) oltre quello materico, quelli con cui il viaggio "esterno" appare possibile. Uno lo chiama "sottile" e l'altro "psichico". Essi appaiono come a cipolla o matriosca. Quello materico è il più piccolo, quello psichico il maggiore. Sia il corpo sottile che quello psichico si muovo in uno spazio a 4 dimensioni (dove è possibile "viaggiare nelle 3 dimensioni senza muoversi") e due temporali, dove però il tempo è possibile "scorrerlo" a piacere. La differenza percettiva tra il sottile e lo psichico sembra data dalla consapevolezza, per ciò il corpo sottile è meno consapevole del luogo temporale in cui si trova e appare con confini meno netti, quasi sfumati. Come un fantasma.

Impossibile non fare il raffronto con i testi esotici (come sempre avviso che uso il termine in sostituzione di "esoterico") che parlano di aura e il corpo sottile. Impossibile non fare un raffronto tra la proiezione astrale del corpo e quello psichico. Ma anche con la dimensione onirica.

Del caso di Perdezoli si è occupato anche Border Night fin dal 2017 (QUI) e ultimamente Fabbrica della Comunicazione (QUI). Tuttavia la moglie che si batte ancora oggi per diffondere la ricerca del marito anche in italiano (QUI) è perplessa dalla cappa di silenzio non dei media, verso cui ormai ci siamo abituati a vedere solo ciò che manca, ma di chi si occupa attivamente dei fenomeni paranormali e che al netto di sciocchezze brutalmente inquisitorie alla CICAP dovrebbero mettere risultati di questo genere al primo posto in assoluto, perché è un assist imprescindibile. Non è una chiacchiera, sono documenti estremamente seri e pubblicati in condizioni di massima rigorosità scientifica da un ingegnere...

Questo genere di ricerce è stata sempre ritenuta "impossibile" in quanto individuale, percettiva e quindi propria di un campo che rimane fuori dalla sperimentabilità di laboratorio. Perderzoli semplicemente smerda in modo apertamente plateale sta panzana.

E' qualcosa che dovrebbe far saltare sulla sedia chiunque. Invece, come per tanto altro, si procede a casaccio. Perché ? Perché è troppo semplice. Troppo assurdo. Troppo incredibile.

Perché è inaccettabile (le conseguenze logiche più che altro lo sono).

Bene, se è così allora cosa aspettiamo a renderlo invece "accettato" ?
 
Da qui a parlare di oltremondo bigio, delle Lande, dei morti che in realtà sono solo altri individui senza il corpo materico, di luoghi fisici (effettivi e reali come e quanto qualsiasi altro) oltre l'esperienza sensibile ordinaria, di interazione tra i differenti piani di realtà fisica e quant'altro, il passo non è breve... E' già fatto.
 
Forse è anche per questo che il lavoro di questo Genio della Ricerca deve rimanere semi sconosciuto. Oh no ?

ducadiGrumello, BrunoWald, oriundo2006 e 1 persone hanno apprezzato
Citazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 448
 

Ho scaricato gli articoli di EvanLab, li leggerò con molto interesse, ti ringrazio davvero. Avevo sentito parlare anch'io degli esperimenti OBE come uno dei segreti più gelosamente custoditi dalle superpotenze, a cominciare dall'URSS (alla faccia del materialismo dialettico), ma non sapevo nulla del lavoro di Pederzoli.

Se ti va, GioCo, potresti offrirci qualche spiegazione addizionale sul mondo bigio e le Lande, e quali sono state le tue fonti a questo riguardo? A quanto ho capito, sono regioni dell'astrale inferiore molto vicine al nostro mondo, dove starebbero vagando le "anime" dei defunti meno evolute.

Infine, vorrei sapere per favore come si fa per postare un'immagine sul forum, o nei commenti agli articoli.

Grazie in anticipo.


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2212
Topic starter  
Pubblicato da: @brunowald

Ho scaricato gli articoli di EvanLab, li leggerò con molto interesse, ti ringrazio davvero. Avevo sentito parlare anch'io degli esperimenti OBE come uno dei segreti più gelosamente custoditi dalle superpotenze, a cominciare dall'URSS (alla faccia del materialismo dialettico), ma non sapevo nulla del lavoro di Pederzoli.

Se ti va, GioCo, potresti offrirci qualche spiegazione addizionale sul mondo bigio e le Lande, e quali sono state le tue fonti a questo riguardo? A quanto ho capito, sono regioni dell'astrale inferiore molto vicine al nostro mondo, dove starebbero vagando le "anime" dei defunti meno evolute.

Infine, vorrei sapere per favore come si fa per postare un'immagine sul forum, o nei commenti agli articoli.

Grazie in anticipo.

Allora, per approndimenti puoi vedere se ti va questo libercolo QUI. Al di là di ciò che c'è scritto però (avviso) il confine tra l'esotico e il reale è piuttosto sottile in questo genere di scritti e quindi i piani di lettura sono davvero molto "densi" (numerosi). Ce n'è uno superficiale (dove l'apparenza è nella semplicità) su cui ti puoi fermare per ricavare qualcosa anche a livello inscosciente e poi mano a mano che approfondisci, rifletti, trovi riferimenti sempre più "importanti" e motivi per approfondire. Un po' come un sogno ma di persone italiane e quindi espresso in un linguaggio più accessibile a chi è nato qui... Insomma, roba tosta. Parecchio... Da andarci piano.

Questa non è l'unica fonte ma quella indubbiamente principale. Il Mondo Bigio è una specie di realizzazione in pratica di una terra piatta, con la postilla che non ha confini, tipo "La Storia Infinita". Di nuovo, è più vicino al Sogno che alla realtà ordinaria a cui siamo abituati, solo che non è un Sogno, ma una realtà assolutamente fisica in cui puoi tranquillamente capitarci proprio in Sogno e per ciò è allo stesso tempo "alieno" e "familiare", comunque hai bisogno di un corpo adatto per accedervi. Non c'è il suono, perché non c'è aria, eppure ci sono eccome i suoni e sono più "vividi" perché arrivano diretti e senza mediazione alla velocità del pensiero e non c'è "bisogno", così come lo si concepisce qui, per esempio non hai bisogno di dormire, di mangiare, di bere, etc... Ma questo non significa che "non puoi", semplicemente non ne hai bisogno e potresti non rendertene conto. Quello che vivi è un estratto di ciò che puoi vivere in un Sogno per ciò se provi sete, non hai bisogno di bere, non hai un corpo da dissetare, ma provi qualcosa che è un estensione "fisica" di una metafora, di un "bene" archetipico. "Dare da bere agli assetati" è un principio e se dipendi da quel bisogno stai carcando altro nelle Lande... Per ciò ti capiterà di trovare persone e liquidi magari dall'aspetto tutt'altro che invitante ma il tuo bisogno di bere crescerà e la gente ti caccerà via per impedirti di dissetarti... La dinamica è descritta abbastanza bene nel film "Nosso Lar" (QUI) tuttavia è da dire che la profondità di quei luoghi corrisponde anche alla "legge del contrappasso" che Dante esemplifica, ma che ha ripercussioni ovvie nella lettura metaforica. Insomma, non finsici sempre in posti come quello descritto nel film, ci sono persino vere e proprie distese urbane, come già riportavano gli antichi quando raccontavano delle città dei morti, ma dove in un certo senso ti conduce la tua dimensione interiore, diciamo "i tuoi punti deboli". Nell'esempio del film André era dedito ai vizi del fumo, dell'alcool ed era un orgoglioso medico affermato, per ciò finisce nel fango tra disperati che vagano nel vuoto senza poter aiutare se stesso (gravemente ferito) o gli altri. Di solito vivi una condizione di assoluta impotenza che è l'estensione dell'orgoglio con cui hai esercitato potere terreno. La proiezione astrale del corpo "incorpora" il vizio ma anche l'ultimo stadio della vita (André muore in ospedale durante un tentativo di intervento chirurgico per salvarlo) un po' come il film "The Six Sense". E' tutto correlato in via "perfetta".

Va detto che il soggetto del film è basato sull'omonima opera scritta dal medium Chico Xavier attraverso la psicografia (scrittura che sarebbe ispirata medianicamente) sotto l'influenza dello "spirito" André Luiz. Naturalmente in questo campo spopolano i truffatori quindi è sempre un terreno minato e che si esplora tramite una rigorosa applicazione dell'indagine coerente.

Altre opere le puoi trovare nei più "famigerati" scritti di matrice tolteca alla Castaneda ad esempio con un altro autore che è italiano (la radice linguistica è fondamentale per ridurre il "rumore di fondo") ma che ha fatto formazione in Messico (QUI).

Aggiungo che conosco di persona gli autori e questo è un altro aspetto importante. Senza il passagio dell'andare a verificare per capire tutti i limiti (ed eventualmente se si tratta di imbonitori) di ciò con cui ci confrontiamo, non mi azzarderei a citare questi autori perché è la "versione in carne" che conta. Per quanto riguarda Baston non è stato da parte mia un incontro "positivo", ma proprio per niente, tuttavia la parte sul silenzio interiore e sulla guida per l'attenzione l'ho trovata molto utile ugalmene e inoltre non eccespisco circa la serietà e l'onesta dell'individuo.

Ancora altri autori sono vicini a quelli già citati e usano tecniche differenti come l'ipnosi regressiva che è molto discutibile per cui non la aggiungo. Comunque su questo genere di pratiche trovi parecchio materiale di natura clinica e quindi piuttosto rigoroso.

Per le immagini puoi fare un copia e incolla, però fai attenzione che non tutte le sorgenti URL te lo permettono. Puoi anche copiare l'URL dove si trova l'eventuale JPG e dovrebbe sostituire l'indirizzo con l'immagine in automatico ma è più immediato fare copia e incolla e vedere se ti riprende esattamente l'immagine al momento, se no ne cerchi un altra. Ci sono poi dei "trucchi". Vai su google immagini e cerca l'immagine. Se ne vuoi una presa dal tuo PC dovrai caricarla su un sito apposta, ce ne sono diversi basta andarli a cercare. Spesso per avere l'immagine delle dimensioni originali devi andare sul sito dove si trova se no finisce che copi un francobollo. Quando hai cercato con google immagini, clicca sull'immagine per andare nel sito e poi di nuovo sull'immagine del sito (tasto dx) per avere il link diretto del JPG (tipo questo qui - ho tolto http e www iniziali per non far apparire l'immagine): centrodisciplinebionaturali.it/wp-content/uploads/2019/02/guaritore.jpg

Tasto dx direttamente sull'immagine e copia poi vai sull'editor del blog dove stai pubblicando e fai lo stesso con incolla direttamente nel riquadro dove stai scrivendo. Occhio di lasciare qualche riga prima di incollare che ti occupa tutto lo spazio e poi non hai dove continuare a scrivere magari sotto... Putroppo questo editor non ti consente facilmente di gestire la posizione relativa dell'immagine, quindi dovrai lasciarla a bordo sx se no devi usare comandi HTML e la faccenda si complica.


RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 448
 

Grazie mille!


RispondiCitazione
Condividi: