Notifiche
Cancella tutti

la rete satallitare Starlink a supporto dei droni ucraini

Pagina 2 / 2

oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3169
 

Qui:

https://www.controinformazione.info/la-nato-attacchera-la-russia-a-meno-che/

uno spunto per capire che non c'è niente di buono in preparazione dalle parti di Langley & Co.

Non facciamoci illusioni. Il dollaro è moloch in azione: necessita di sacrifici umani per imporre il suo dominio. 

Ma stavolta è in azione un elemento spirituale nuovo rispetto al passato...


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 454
 

Sottoscrivo al 100% quanto scritto da adestil sui moventi di Putin e sul momento epocale di vera e propria imminente rivelazione di tutte le maggiori nefandezze mondiali che hanno uno dei loro principali quartier generali proprio in Ucraina. Aggiungo che tra i vari moventi che hanno spinto Putin solo ora ad attaccare ce n'è molto probabilmente uno plausibilissimo (se ci si stacca dalla diffidenza incondizionata di tutti i grandi della terra): sventare una nuova pandemia mondiale molto più pericolosa o addirittura calibrata sull'intero popolo russo.
Di seguito uno stralcio del comunicato del Ministero della Difesa russo:

di grande interesse risulta il progetto che reca il nome in codice UP-4. Scopo di questo studio era identificare le malattie degli uccelli più pericolose per l’uomo che hanno il massimo potenziale per destabilizzare in tempi molto limitati la situazione epidemiologica in una particolare regione. Un altro compito era di studiare le rotte migratorie degli uccelli per determinare quelle che attraversano il territorio della Russia e in misura minore colpiscono i paesi europei. A favore di questa versione si registrano, tra l'altro, la cattura intenzionale di uccelli sul territorio russo con successivo trasporto nel territorio dell’Ucraina e tracciamento del loro percorso di ritorno. Inoltre, nel corso dell’attività, gli scienziati hanno individuato i luoghi con la maggiore concentrazione degli uccelli, dove sarebbe possibile infettare l’intero stormo con un agente patogeno particolarmente pericoloso.

https://roma.mid.ru/it/press-centre/non_paper_sullo_sviluppo_delle_armi_biologiche_usa_in_ucraina_preparato_dal_ministero_della_difesa_d/

Dissento totalmente con quanti associano Putin allo zar in senso negativo. La Russia degli zar era molto migliore di quella bolscevica. Dissento anche da tutti quelli che accomunano la Russia di Putin all'URSS, poiché diametralmente opposta quanto a impostazione sociale, etica, economica, religiosa e politica.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 454
 

Dal canale telegram di Vittorio Rangeloni, in Ucraina per raccogliere testimonianze dalla guerra:

Mentre il mondo continua a parlare di presunte stragi dei russi in Ucraina, ecco come “resistono” i “difensori dello valori democratici”, ossia i militari di Kiev che vengono presentati come eroi (Video +18)

I militari russi catturati vengono torturati, ad alcuni sparano alle gambe. Tutto ciò accadeva anche coi miliziani imprigionati negli anni scorsi. Nessuno ha mai voluto vedere e credere a ciò, infondendo agli ucraini un senso di impunità che tutt’ora li porta a fregarsene delle convenzioni internazionali.

https://t.me/vn_rangeloni/833


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4099
 

La Germania, questo Paese assolutamente sopravvalutato, capace di esprimere solo una classe politica pidocchiosa e meschina, anch’essa cieca di fronte alla realizzazione di una Europa unita e libera dal mostro americano, senza la sensibilità politica e l’acume necessario per capire l’ occasione persa di poter superare davvero i fantasmi della II G.M. e tendere finalmente la mano ad una Russia in difficoltà.

Cosa vuoi che faccia una leadership tedesca che subisce, come tutto il suo popolo, un lavaggio del cervello continuo da più di 70 anni : olocausto qui, olocausto lì, olocausto tutto il dì. Hanno messo pure il famoso monumento davanti al Bundestag così tanto per ricordargli chi comanda veramente nel Paese. E questi dovrebbero fare i leader dell'Europa finalmente emancipata dagli USA? Ma per carità, questi possono fare solo i ragionieri dell'austerità economica europea. Avevano tentato un sodalizio economico con la Russia con accordi economici che comprendevano (non solo) il famoso Nord Stream 2, ma ora Putin ha fatto saltare tutto per la gioia degli americani, i quali vedono un revival insperato della NATO su tutti i fronti e di Israele il quale guadagnerà miliardi con il gasdotto dal giacimento Leviathan sino alla Puglia. Leggi :

https://www.israele.net/il-giacimento-leviathan-potrebbe-imprimere-una-svolta-ai-rapporti-israele-unione-europea

Il giacimento Leviathan potrebbe imprimere una svolta ai rapporti tra Israele e Unione Europea

Una fonte alternativa di gas naturale, affidabile e a prezzi competitivi, può ridurre la capacità di Mosca di utilizzare l'energia come arma politica contro l'Europa


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3169
 

Il Nord Stream nasceva già 'vecchio', frutto di un compromesso e di una ipocrisia: tener in piedi due sistemi, quello del Baltico e quello che passava in Ucraina. Al posto di una 'invasione' terribilmente distruttiva umanamente, economicamente, militarmente tanto valeva PRIMA cessare l' erogazione del gas attraverso il condotto ucraino a scopo 'dissuasorio' mentre nel contempo si iniziava a dichiarare pienamente disponibile l'altro.

Si doveva agire d'anticipo: se la Germania avesse rifiutato sarebbe stata SOLO responsabilità sua e degli USA in seconda battuta. Ci sarebbe stato panico nella Ue, evitando un fronte comune come è poi avvenuto, tanto che bastasse a far capire che l' Ucraina non poteva essere una pistola puntata alla testa della Russia ma doveva essere ricondotta a più miti consigli.

Si apriva dunque un campo utile alla diplomazia per regolare vecchie e nuove questioni, campo in cui Lavrov l'avrebbe fatta da padrone...Lavrov il vero ostacolo alla follia anglosionista.

Questa incapacità della dirigenza moscovita a muoversi con lucidità sul piano internazionale complessivo, disponendo con accortezza aspetti di forza e di debolezza a PROPRIO vantaggio, non altrui, mi pare un aspetto finora non adeguatamente sottolineato: il ricorso alla forza segnala sempre una debolezza intellettuale e politica.

La politica estera di Mosca, finora estremamente accorta, mi pare bypassata: Lavrov stesso, sorpreso ed intimidito persino dalla piega degli avvenimenti, il bastone del comando affidato completamente a Putin ed a generali sconosciuti. Non vorrei che al Kremlino fosse in azione per via di un patto segreto il solito asse sion-cabalista: 'qualcuno' ha fatto capire che se la 'minaccia' 'nazista' fosse stata stroncata grandi 'benefici' ne sarebbero derivati alla Russia. Di fatto, questo attacco è in funzione precipua della 'minaccia' ucronazi...e questo qualcosa vuol dire...eccome se vuol dire. 

Sul campo questa manovra per tanti versi sciagurata non ha fatto che saldare in un abbraccio mortale e definitivo i 'nazisti' d' Ucraina con i patrioti semplici: o di qui o di là, sapendo che di qui solo noi 'nazisti' difendiamo l' Ucraina ( e la mossa successiva dovrebbe essere una sola: eliminare Zelensky e render quello che resta dell' Ucraina un Principato ucronazi stile Isis d' occidente ).

D' ora in poi avendo tramutato la difesa dei propri interessi con una lotta ideologica al 'nemico' politico, la Russia avrà estrema difficoltà ad uscirne 'pulita'. Un ginepraio prima che militare strettamente politico, servirà solo a Sion per prendere due piccioni con una fava, come si suol dire. Da un lato, la Russia ne uscirà fortemente indebolita, dando spazio al reset internazionale tanto agognato, da un altro l'eliminazione di una parte del 'nazismo' militare, costringendolo ad atti di violenza cieca e bestiale, conforterà in modo quasi irreversibile la 'vulgata' di parte sulla II GM, dando fiato alle trombe appassite di Sion. 

E' una strategia politica, l' unica a ben vedere, che dimostra la saldatura tra Sion e la Russia a tutto detrimento dei cittadini russi, ad onta delle polemiche anti-oligarchi, utili alla fine a 'saldare' il 'fronte' in chiave 'populista' e basta, mentre gli 'affari' vanno a tutto vantaggio di Sion, ad esempio col gas mediterraneo.

Un bel risultato davvero, Mister Putin..O CHI PER ESSO. Shalom…

Questo post è stato modificato 2 anni fa 3 volte da oriundo2006

RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4099
 

Questa incapacità della dirigenza moscovita a muoversi con lucidità sul piano internazionale complessivo, disponendo con accortezza aspetti di forza e di debolezza a PROPRIO vantaggio, non altrui, mi pare un aspetto finora non adeguatamente sottolineato: il ricorso alla forza segnala sempre una debolezza intellettuale e politica.

D'accordo però il ricatto sul gas funziona solo se esiste un solo fornitore di gas, non va bene quando a voler vendere il gas all'Europa sono in molti. E poi lo puoi fare solo una volta perché poi chi compra il gas da te sa che deve acquistare solo una quota alla quale poi potrebbe benissimo rinunciare, e così facendo elimina l'arma del ricatto. Un'altra conseguenza è che la Russia ormai può vendere idrocarburi in grande quantità solo in Asia e in particolare alla Cina. È diventata il fornitore principale di materie prime e di energia a quel Paese. È vero altresì che la dipendenza è reciproca, viste però le differenze qualitative e quantitative tra le due economie io direi che chi è in posizione subordinata è proprio la Russia. Quanto alle strategie di politica estera, una Paese che ha una estensione così grande e quindi un gran numero di vicini, dovrebbe praticare solo un tipo di politica estera : quella della amicizia con il maggior numero possibile di vicini, a cominciare da quelli che hanno una popolazione simile per lingua etnia e religione. Poi è vero che non si può essere amici di tutti. Io non so che ascendente ha la lobby ebraica su Putin, so solo che ad Israele è stato concesso di attaccare quando e come vuole gli iraniani in  Siria e che 'stranamente' Zelensky non solo non è minacciato da nessuno ma è diventato il politico più presente nei media internazionali, mentre i russi stanno a guardare. Non vorrei che la storia degli 'ucronazi' sia stato un espediente per convincere Putin ad attaccare ben sapendo a chi sarebbero arrivati i vantaggi, sia politici con la ritirata dei sovranisti europei (vedere gli ultimi sondaggi favorevoli a Macron) che avevano in Putin un riferimento, sia economici, vedi vendita del gas a prezzi maggiorati ora che il Nord Stream 2 non si sarà più.


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2310
Topic starter  

è il contrario è la Nato e gli USA che stanno facendo ed hanno fatto di tutto per far entrare in guerra la Russia perchè devono mettere in pratica il great reset e per questo ci serve una nuova emergenza che gli dia tempo e modo per chiudere col vecchio sistema del capitalismo finanziario e passare ad un comunismo dittatoriale in stile cinese fatto di controllo digitale e reddito di sussistenza con abolizione della proprietà privata delle masse(perchè tutto diverrà proprietà loro nei loro piani)

Per questo ci vuole tempo che Omicron ha negato(non so se naturalmente o qualcuno contro il great reset l'ha diffusa fatto sta che ha posto fine al covid tranne nel Draghistan dove ridicoli personaggi da avanspettacolo ancora si attaccano dall'alto della loro nullità a far proseguire la propaganda covid da Ricciardi a Speranza a Locatelli) ora con la nuova emergenza e le masse chiuse in casa con beni razionati poco movimento nessuna manifestazione avranno quel tempo ,per passare da un sistema all'altro mantenendo sempre il ruolo di padroni che alltrimenti potrebbe facilmente essere perso e rovesciata la piramide sociale..

ogni volta che avviene o star per avvenire un crollo finanziario c'è il rischio che i padroni diventino altri o che si allarghi la distribuzione della ricchezza..quindi il passaggio da un sistema ad un altro deve avvenire in maniera controllata e senza caos ecco quindi che le masse pecorume devono essere ben rinschiuse nella stalla e gli vengono concesse poche ore per mangiare cibo povero e poi tornare al ricovero..

ecco perchè si è passati  da una emergenza all'altra senza interruzione ed anzi quasi coesistono..il che non è accaduto mai nel corso della storia(tranne nella prima guerra  mondiale con la spagnola.. ma non è un caso neanche quella,forse!)

 

Gli USA avevavno preparato 3-4 scenari per aprire un conflitto mondiale perchè cosi' come la pandemia anche la guerra deve riguardare il mondo intero altrimenti non riesci a fare il passaggio di sistema..

Hanno fretta perchè il sistema da loro creato barcolla(fondi pensioni falliti,50trilioni di fatture non pagabili una massa enorme di derivati che stanno arrivando all'incasso come previsto da anni e che nessuno può pagare..senza emettere una montagna di denaro dal nulla che renderebbe carta straccia quel denaro) ecco quindi che era pronto uno scenario contro l'Iran che avrebbe portato ad un conflitto mondiale coinvolgendo Israele e gli USA,un altro scenario era su Taiwan con esercitazioni nel mare cinese e sorvolo di aerei USA sopra a Taiwan...anche in Africa c'erano infrastrutture cinesi con cinesi che le stanno costruendo e si mirava a fare una strage mediante mercenari pagati dagli USA..il che avrebbe creato un conflitto con la Cina e quindi la Russia..

Tra i vari scenari è prevalso questo per vari motivi..

uno di questi è il fatto che la Russia ed i russi del Donbass sono 8anni che subiscono stragi inoltre varie incursioni ucraine-nato (quegli addestratori che ora si trovano a Marioupol sotto l'acciaieria e prima Macron poi il premier austriaco sono andati da Putin a chiedere di farli uscire come avvenne nel 2014,paro paro..!!)

hanno perforato il territorio russo(involato dal 45 ,perchè coi leader di allora sarebbe scoppiata la terza guerra mondiali,ma non col mite e moderato Putin che abbozza da anni come piu volte ho scritto qui sul forum attirandomi l'ira di chi definisce Putin uno scacchista superstratega mentre ha un difetto di costruzione quello di voler vivere l'occidentale ossia chiede al suo popolo di subire evirazioni,torture in ucraina dai battaglioni nazisti,ma le sue figlie sono ben al sicuro nel centro dell'occidente ,la Svizzera,che gli ha pure sequestrato i miliardi della banca centrale russa,e applicato sanzioni!)

 

Ci sono altri motici economici.

L'Ucraina è forse il primo detentore in Europa di riserve di gas inutilizzato(lo compra  dalla Russia a bassissimo costo) circa 1.5trilioni(secondo solo alla norvegia) oltre alle terre rare(poi metalli,grano etc..).

Tutte queste risorse si trovano proprio nel Donbass

L'UE consuma 150miliardi di gas l'anno quindi 1.5trilioni basterebbero all'UE per 10anni difatto rendendola indipendente dalla Russia.Ecco il motivo per cui le elite internazionali volendo indebolire la Russia per poi dedicarsi alla Cina avevano fatto il golpe e poi fatto di tutto per spostare il confine sempre piu a est.

Chi controlla il Donbass controlla l'Europa..

Anche perchè in 10anni la transizione si riuscirebbe a fare..

Quindi o la Russia cedeva il Donbass rinfocolando le magre casse occidentali che poteva mandare avanti per altri 10anni il sistema finanziario occidentale o si sarebbe portato avanti il great reset che stiamo vedendo.

Senza contare che alcune terre rare importanti si trovano solo in Siberia Cina e Ucraina..

quindi prendere il Donbass significava per queste elite finanziarie essere indipendenti dalle terre rare cinesi..

Non è un caso che le Cina si è sempre di piu dichiarata pro Russia fino a condannare apertamente la pressioni della Nato sulla Russia da anni come causa di questo conflitto..

Infatti la Cina non vuole certo perdere l'arma di ricatto (le terre rare)nei confronti degli USA..cosi' come la Russia non vuole perdere la sua principale fonte di introiti che è il gas,dall'UE(anche se avere soldi facili col gas ha difatto inibito lo sviluppo industriale ed economico in russia che ha 75 trilioni di materie prime ma un pil di 1.5trilioni come il nostro cioè..questo accade in tutti i paesi ricchi di risorse e quindi facili guadagni basta vedere l'Arabia saudita ,EMirati etc..niente sviluppo industriale solo lusso che gli forniamo noi occidentali di cui l'Italia è uno dei principali produttori,del lusso!!)

Quindi la guerra è scoppiata li invece che altrove proprio per la presenza di risorse strategiche in Donbass che avrebbero cambiato gli equilibri tra Russia UE Cina USA...poi ovviamente ci sono altri fattori come i 30laboratori di armi biologiche in Ucraina,il genocidio dei russi in Ucraina etc..ed anche una volontà di nuova yalta da parte russa e cinese dopo la espansione Nato post caduta del muro di Berlino.

 

Quindi se la russia rinunciava l'ucraina e continuava a subire come fatto fino ad oggi allora andava tutto bene e soldi freschi sarebbero entrati nelle povere casse occidentali ed il great reset messo su in pochissimo tempo,poteva procedere con calma,non rinunciando il great reset deve procedere velocemente(con enormi contraddizioni che si vedono tutti i giorni anche durante la fase covid) e quindi è necessario fare una guerra estesa che serva a nascondere che la crisi di sistema..

 

 

Un esempio banale è quando dicono ''l'aumento delle bollette energia e commodities dipende dalla guerra di Putin'' invece è da dicembre che annunciarono che le bollette da gennaio sarebbero salite del 150% e a gennaio tutti hanno ricevuto bollette piu che doppie senza che ci fosse l'ombra di una guerra..

anzi a settembre 2021 aumentò del 50%..

questo dimostra che essendosi stampata troppa carta straccia aumenta l'inflazione ed ovvio quindi che la moneta si svaluta ed i beni solidi aumentino..

La peculazione fa ovviamente la sua parte..

ed anche lo stato incassa di piu (sebbene i contratii scadono nel 2030 e sono antecedenti al 2017) quindi chi importa gas e petrolio lo ha fatto a prezzi bassissimi..

ora si cerca falsamente di indagare tramite l'autority dell'energia il perchè di questa speculazione..perchè che  è banale..petrolieri(e speculatori) guadagnano con le crisi soprattutto se hanno acquistato a prezzo basso...

 

ed ogni volta che si affaccia il burattino di turno che sia Draghi o dell'UE e dice che faranno l'embargo alla Russia i futures vanno alle stelle e guadagnano a prescindere che il gas sia chiuso o meno..

Si tratta di una serie di reati che vanno dalla turbativa d'asta all'aggiotaggio ma che l'autority e i tribunali non perseguono..

D'altronde Moody's e S&P fecero lo stesso con lo spread italiano e finirono sotto inchiesta della procura di Trani...poi è piu facile processare bill gates che far condannare realmente una agenzie di rating braccio armato della finanza internazionale..

 

Anche perchè non dimentichiamoci che si guadagna piu con le speculazioni di borsa che vendendo prodotti..

L'intero gruppo Tesla che fa principalmente batterie di accumulo per fotovoltaico  pannelli fotovoltaici  caricatori di corrente,e non auto(11 mld su 50mld)   capitalizza 1.18  trilioni di dollari  in borsa ,come è possibile?

La finanza è tutta cosi'..carta...da qui non può che nascere una crisi e crollo del sistema perchè è un gigante costruito sulla sabbia..ad esempio gli ETF dell'oro sono 1000 volte l'oro fisico sottostante..

Quindi per ogni 1000kg di oro cartaceo ce ne è 1 solo fisico.Di conseguenza su 1000 detentori di 1kg di oro solo uno potrebbe essere esaudito se lo richiedesse

Non è un caso che a differenza della moneta NON fiat,ossia quella fino al 1973 con la fine del gold standard,che poteva essere convertita in oro,sia gli ETF ( ma  anche la normale moneta) non può essere convertita in oro direttamente.

Bisogna prima prendere gli ETF venderli e col ricavato si compra oro fisico..facendo questa operazione si vede subito come si perdono parecchi punti e se si aveva 1kg di oro in ETF vendendo e comprando oro si perde parecchio denaro...

Se lo si facesse adesso si perderebbe molto di piu!

L'oro fisico circolante è scarso e tutti se lo accaparanno dai russi ai cinesi..gli ETF quanti ne vuoi ma è carta..e garantire carta con la carta serve solo se poi minacci chi vuole beni solidi indietro di bombardarlo se ci riprova..cosi' come quelli che chiedono di essere pagati in oro(Gheddafi ed oggi Putin) o altre monete(Saddam Assad Putin,Iran ) diverse dal dollaro ..

 

Il dollaro non è garantito da commodities o da una economia solida,ma dalla forza,ossia dal Pentagono,o dalle agenzie mercenarie come la CIA l NSA che spiano ricattano fanno attentati sequestri in occidente mentre nei paesi sacrificabili perchè asiatici o africani parte direttamente il Pentagono con la Nato(che ha sempre a capo un generale USA)

Nessuna economia indevitata può garantire una moneta..

come è possibile che la moneta della economia piu indebitata al mondo(120% di debito pubblico us public debt e 450% di debito totale us total debt) ossia il dollaro sia una moneta riserva..

Semplice,per comprare commodities ed energia gli stati che le vendono chiedono il dollaro..e questo automaticamente lo sorregge .Chi ha provato a non farlo è finita male per lui..

se costui si chiama Putin che vuole essere pagato in rubli (od oro) si rischia la terza guerra mondiale

perchè l'elite che si basa sulla vendita del dollaro(vendono solo quello) preferisce invece che crollare che crolli Sansone con tutti i filistei.

Ecco perchè dopo l'affronto di Putin che impone di essere pagato in rubli,l'escalation di offese,minacce etc.. del sistema rappresentato da Biden e Johnson in primis..perchè visto che cina e russia vogliono una nuova yalta dove ogni nazione conti come le altre e che ognuno usi la propria moneta senza minacci e ricatti ,chi produce merci sopravvive ,chi vive di ricatti e di carta vedrà crollare il suo potere e crolletà miseramente perchè il suo PIL reale senza il doping della tassa/pizzo mondiale che viene pagata(circa il 5%)nel cambio delle proprie monete fresche(che al contrario del dollaro hanno un valore reale visto che appartengono ad economia che in buona parte producono pil invece che debiti) in dollaro marcio,necessario però per acquistare beni di prima necessità,andrebbe a valori del 10% dell'attuale..

Non è una coincidenza che i monetaristi che hanno calcolato il reale valore del dollaro non dopato dal petroldollaro(ossia la necessità di munirsi di dollari per acquistare materie prime) sia proprio il 10% del valore attuale.

Quindi chi ha 1 dollaro si ritroverebbe 10cent chi ma 1mln di dollari ne avrebbe solo 100mila etc..

In teoria se avvenisse gradualmente..nella pratica ,un simile tsunami improvviso porterebbe la moneta a zero e fallimento completo  e gli USA poteebbero pagare solo con gas o pezzi del proprio territorio perchè diversamente nessuno accetterebbe la sua moneta ..mentre continuano ad accettare il rublo proprio perchè in primis la russia ha un debito trascurabile,ha 75 trilioni di risorse(quelle scoperte ad ora) ,e quindi la sua moneta si apprezza sempre di piu..

Lo stesso Draghi in un paio di domande fattegli da giornalisti svedesi e tedeschi ha confermato che il dollaro è una moneta imposta con la forza(ovviamente non ha detto forza militare o economica)e che dover pagare in rubli rinforza il rublo ed indebolisce il dollaro..

Per questo si è passati da 180rubli per 1 dollaro all'inizio delle sanzioni a 75rubli per un dollaro,dopo il diktat di Putin significa che molta piu gente sta comprando rubli anche rispetto a prima della guerra..e questo nonostante ci siano enormi posizioni short(cioè a vendere) delle principali banche USA sul rublo.

Uno dei valori piu bassi registrati dopo le sanzioni alla Russia per la Crimea e poi inasprite  per i casi inventati del Novichock inglese poi Navalny poi guerra ucraina(arrivato a 150)

Prima delle sanzioni si attestava sui 50 rubli per 1 dollaro

Analogamente con l'euro siamo passati da 150 dopo le sanzioni per l'ucraina a 90 di oggi

 

 

 

 

 

 

 

 

 


RispondiCitazione
Pagina 2 / 2
Condividi: