Si intravede anche ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Si intravede anche in Italia una opposizione all' entrata di Finlandia e Svezia nella NATO. Oggi Salvini, la sinistra radicale....anche qualche commentatore di centrodestra o centrosinistra


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 7659
Topic starter  

Il fronte italiano dei contrari all' entrata nella NATO di Svezia e Finlandia inizia a intravedersi, con molte cautele.

 

E mercoledì la premier finlandese sarà a Palazzo Chigi in visita a Draghi

Oggi e domani a Berlino si incontrano in modo informale i ministri degli esteri NATO e quelli di Svezia e Finlandia.

L' Italia come tutti i paesi NATO può essere sufficiente, con un suo NO, a bloccare i nuovi ingressi nell' Alleanza

Oggi Salvini....

https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/05/14/salvini-si-schiera-contro-lallargamento-della-nato-a-finlandia-e-svezia-pd-fa-direttamente-un-assist-a-putin/6591764/

Salvini in realtà non l' ha detto esplicitamente, ma ha fatto capire che l' ingresso di Svezia e Finlandia allontana la pace.

Subito il Pd "Così aiuta Putin "

Conte invece si era defilato subito," Non me la sento..."

 

La sinistra radicale si schiera, Rifondazione e altri, ma con quale impegno ?

 

La petizione del coordinamento Art. 11 contro l' allargamento NATO ha raggiunto 100 firme in due giorni,

 

https://www.petizioni.com/il_parlamento_italiano_si_opponga_all_ingresso_di_svezia_e_finlandia_nella_nato

 

Poche, ma contro l' invio di armi all' Ucraina sono state lanciate almeno dieci petizioni che hanno insieme raggiunto alcune migliaia di persone, ed hanno aiutato a costruire una opinione pubblica più attenta alla vicenda Armi all' Ucraina

 

Insomma ognuno di noi faccia qualcosa contro la guerra, se in moltissimi facessimo qualcosa, faremmo moltissimo !!!!!

 

Intanto il PIL italiano sarà più basso a causa della guerra. oggi il calo dovuto alla guerra è stato quantificato nell' 1,5% in meno del Pil previsto.

 

marcopa

Questa argomento è stata modificata 4 mesi fa 2 volte da marcopa

Citazione
Tag argomenti
cedric
Noble Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 1697
 

Il parlamento puo' dormire sonni tranquilli perchè non è minimamente convolto nella fase decisionale per l'accoglienza di un nuovo membro nell'alleanza atlantica.  Tale decisione, che riguarda regole già approvate di un trattato internazionale in essere,  è esclusivamente in capo al governo pro tempore vigente.  Sempre che un governo sia ancora in carica quando si dovrà prendere tale decisione.

Ovviamente con una guerra mondiale in corso e con i depositi di gas mezzi vuoti chi si prende la briga di far cadere un governo prima delle elezioni di febbraio con la prospettiva di perdere milioni di voti?  Sempre ammesso che con un guerra mondiale in corso si possano tenere ancora le elezioni.

Ad ogni modo la turchia ha contratto con i russi un debito che non ripagherà mai (lo hanno salvato da un golpe in corso organizzato dai suoi amici)  quindi o gli americani e gli inglesi cacciano i turchi dalla nato (perdendo però il controllo diretto del bosforo e dei dardanelli) oppure la cosa andrà parecchio per le lunghe.


RispondiCitazione
Condividi: