Ogni tanto ci ripro...
 
Notifiche
Cancella tutti

Ogni tanto ci riprovo....

Pagina 4 / 5

[Utente Cancellato]
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2066
 

Si chiama non riuscire nemmeno a capire, pur detto 100 volte, che non è esistita e non esiste a oggi nessuna discussione sulla riduzione della popolazione. E nemmeno che la popolazione sia un problema.
Trova qui, a parte Mincuo, un post.

Non sei solo, se cerchi trovi ma purtroppo il concetto fatica a passare. 😉


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2066
 

Hai capito questo ELEMENTARE concetto?
Prendi il piano demografico più sano che sia stato pensato (nessuno discute che sia sensato) e PROVA A PENSARE al fatto che qualcuno si impegni a diffonderlo, farlo conoscere, farlo approvare e poi implementarlo.

1. Chi è questo qualcuno, secondo te?
2. Glielo farebbero fare, il tentativo, secondo te?

Se non sai dare una risposta, anche di massima o ipotetica, a queste due domande, stai parlando del NULLA.

Club di Roma? MIT ? Aspen Institute? Hans Rosling ? Partito comunista cinese ?

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=223834&highlight=bairoch#223834
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=222441&highlight=nuovi+limiti+dello+sviluppo#222441

P.s.: Poco poco, piano piano, abbassiamo i toni?


RispondiCitazione
sankara
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 546
 

COME CAZZO PENSI CHE QUALCUNO, anche volesse implementare le sopraccitate politiche demografiche sane, RIUSCIREBBE A FARE quello che tu consideri "tanto semplice", senza essere fatto fuori istantaneamente?

Makkia, ma perche' tanto astio? Perche' tutti questi caxxo in bocca? Non mi sembra che Mincuo abbia scritto cose erronee; il post voleva mettere in evidenza come la sovrappopolazione sia un problema di cui non si discuta affatto. Si e' inteso sollevare un problema, prima ancora di ricercarne i motivi o eventuali soluzioni (accennati in altri post), anche perche' per discuterne occorre comunque che ci sia presa di coscienza di un problema. Ed il grafico in tal senso a mio avviso e' molto efficace. Tu ritieni che esista questo problema? Dalle tue risposte si evincerebbe di si'. E allora perche' scaldarsi tanto? Forse la risposta sta in queste tue precedenti righe:

Che si fa dunque?" ti sta gentilmente chiedendo di spiegare quale miracolo avevi in mente, che avrebbe cambiato la consapevolezza del mondo e risolto tutto, a dispetto delle enormi forze economiche e politiche in movimento nella storia che volevano l'esatto contrario di quello che tu consideri ragionevole.
Forze che, fra l'altro, a giudicare da quello che ci hai detto di te, conosci benissimo perché ci stai gomito a gomito in quanto sono il tuo lavoro.

cioe' in sostanza a tuo avviso Mincuo lavorerebbe a contatto addirittura con le oligarchie mondiali! Eccoci quindi di fronte ad uno dei "cattivi", forse addirittura uno dei responsabili dell'attuale crisi! "Qual migliore occasione per dirgliene quattro", avrai pensato? Certo che e' alquanto bizzarro questo "cattivo" che dai "grattacieli dell'alta finanza" se ne "scende" qui a CDC in un sito della "buona controinformazione" per sollevare problemi sottaciuti e ritornare con un bel carico di insulti! Mah, avercene di "cattivi" cosi' che a "noi comuni mortali" svelano le strategie e i trucchi della finanza! In realta' sei fuori strada, la "gestione del rischio" di cui si occupa Mincuo e' tutto il contrario di quello che pensi. Ma e' la realta' che funziona in maniera diversa da quella semplicistica offerta da certe ideologie dicotomiche e pseudoreligiose...


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 6059
Topic starter  

E anche la/le soluzione/i esistono.
Non è che aspettano Makkia o Reziel79 per pensarci.

E QUALI sono, 'ste soluzioni?

Makkia e Raziel non hanno detto che sanno qual'è la soluzione.
Hanno detto:
stante che
destra, sinistra, poteri forti, fortissimi, lobby ebraica, e in generale quelli che intendono la società come una mucca da spremere e che pensano che la società perfetta è quella con pochissimi al comando e gli altri schiavi

Stante che
Per tua stessa affermazione, questi pochissimi NON hanno alcun interesse a implementare quelle politiche di educazione alla procreazione pianificata (che apparentemente/auspicabilmente/sicuramente/ecc sono la soluzione)

Stante che
questi pochissimi sono anche potentissimi

ci si chiede quanto segue:
COME CAZZO PENSI CHE QUALCUNO, anche volesse implementare le sopraccitate politiche demografiche sane, RIUSCIREBBE A FARE quello che tu consideri "tanto semplice", senza essere fatto fuori istantaneamente?

Per essere "a prova di ebete" (e col forte sospetto di fallire, nel tuo caso), te lo ripeto come a un bambino di 5 anni:
Se i Signori Cattivi vogliono sempre più poveri, chi sono i Signori Buoni che fanno smettere i Signori Cattivi dal continuare a creare sempre più poveri?

Hai capito questo ELEMENTARE concetto?
Prendi il piano demografico più sano che sia stato pensato (nessuno discute che sia sensato) e PROVA A PENSARE al fatto che qualcuno si impegni a diffonderlo, farlo conoscere, farlo approvare e poi implementarlo.

1. Chi è questo qualcuno, secondo te?
2. Glielo farebbero fare, il tentativo, secondo te?

Se non sai dare una risposta, anche di massima o ipotetica, a queste due domande, stai parlando del NULLA.

Avevo scritto che forse era un caso di De Mauro. Ma avevo sopravvalutato. Succede. I "buoni" e "i cattivi" mi chiede.
L'elementare concetto (uno degli) è che non ne parlano non solo i pochi cattivi (che sanno cosa fare) ma le masse dei buoni.
I buoni fell'informazione e della "controinformazione", i buoni della politica, i buoni "Intellettuali", i buoni lavoratori e i buoni pensionati.
Che non sono magari tutti astuti come Makkia, che è proprio un caso limite, ma evidentemente neanche tanto svegli o con una personalità, capacità e una logica proprie.
Se no ne avrebbero parlato tutti i santi giorni a TITOLONI visto che solo un idiota non ne capiva e non ne capisce la rilevanza.
Invece, come ho già detto, non c'è nulla, nè c'è stato mai nulla a riguardo. E se ci fosse stato sarebbero diverse molte cose. Etiche, sociali, politiche...
Si vede che bastano pochi cattivi per influenzare milioni di persone, che di loro iniziativa non sono capaci di un pensiero autonomo.
Makkia è fuori concorso. Nemmeno se glielo scrivi 3 volte capisce. Forse con un disegnino....


RispondiCitazione
Georgejefferson
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 4401
 

Comunque,

si e' scoperto poi quale dei 2 Malthus era quello "vero" ?


RispondiCitazione
Jor-el
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 990
 

Mi permetterei di suggerire, per evitare di continuare a litigare, un cambio di prospettiva. Porre la questione demografica come "problema della sovrappopolazione" è fuorviante, perché non è di questo, in realtà, che parlano i dati che Mincuo ha postato.
Il punto è: chi ha inventato i poveri? E perchè? Perché Malthus è stato fatto passare come uno sterminatore? Perché tutti dicono che quando i poveri saranno TANTI e quando saranno MOLTO poveri, veramente alla fame, allora le cose cambieranno, quando è esattamente il contrario? A cosa e a chi servono tutti questi poveri?
Ai tempi di Malthus, l'inizio del XIX Secolo, i più lungimiranti avrebbero potuto prevedere, con lo sviluppo delle scienze, la fine della povertà, l'avvento di un'era in cui tutta l'umanità sarebbe stata affrancata da fame, malattia e indigenza.
Be', diciamo che i poteri-che-sono hanno preso adeguate contromisure.


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 6059
Topic starter  

Io non litigo.
Scrivo post su degli argomenti. Per far riflettere.
Visto anche che non li scrive nessuno.
Chissà come mai...


RispondiCitazione
makkia
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 755
 

E anche la/le soluzione/i esistono.

E QUALI sono, 'ste soluzioni?[...]

Prendi il piano demografico più sano che sia stato pensato [...] qualcuno si impegna a diffonderlo, farlo conoscere, farlo approvare e poi implementarlo.

1. Chi è questo qualcuno, secondo te?
2. Glielo farebbero fare, il tentativo, secondo te?

Risposta di mincuo:

L'elementare concetto (uno degli) è che non ne parlano non solo i pochi cattivi (che sanno cosa fare) ma le masse dei buoni.

Questa sarebbe una risposta alla domanda "chi dovrebbe/potrebbe implementare il tuo piano demografico?"...

Eppure non era difficile (a sentire te).
Chi sarebbe questo qualcuno che inverte le tendenze della storia: le masse, alcuni individui illuminati, dei grandi artefici della storia, una o più lobby di qualche tipo...?

Chi?

Chi può/potrà/avrebbe potuto?

Nulla. Non SAI dire nulla.
Sai solo dire chi NON implementerà alcun piano demografico (e ti dimentichi di dire che tu sei fra questi). Capirai che novità!

Guarda: di pagliacci che "saprebbero loro come raddrizzare il mondo" ce n'è un tanto al quintale.
Ma almeno loro ci mettono la faccia
: fino al coraggio di dire "Io (il mio partito/la mia ideologia/la mia organizzazione/la mia religione) ci proponiamo di fare questo" ci arrivano.

Tu neanche questo. Sai solo piagnucolare che nessuno è intelligente come te e riesce a capire blablabla...

Beh, sai che nuova c'è? C'e un sacco di gente che capisce, ma siccome sono meno pavidi, non si accontentano di piagnucolare e si chiedono "bene, e dunque COSA si può fare?"

E LA TUA risposta è "niente, non si può più fare niente". Almeno niente di concreto.
E che sia la tua risposta è ormai evidente, visto come svicoli dietro a insulti e voli pindarici o a vicolo cieco, ogni volta che ti fanno qualche domanda più precisa.

Sei solo un profeta di sventura, come i pazzi col cartellone "il mondo finirà domani!" delle vignette americane.
Deciditi a prenderli, quegli antidepressivi che ti hanno prescritto, e vedi se riesci a mettere in croce due grammi di analisi su CHE FARE
Ma "che fare" sul serio: perché fin'ora hai solo spalato tonnellate di velleitari, fantapolitici e onirici "si potrebbe", senza chiederti "ma si potrebbe davvero?

I tuoi interventi sono l'equivalente di quelli del leone nella storiella del Re della Giungla:

Il millepiedi ha male ai piedi. E per uno che ne ha mille, è un problema davvero serio. E si lamenta molto. E gli animali della giungla lo compatiscono.
Ma il corvo dice: "chiediamo consiglio al Leone, lui è il Re, e i re sanno sempre cosa fare".
Gli altri animali trasecolano: "Giusto! Ma come abbiamo fatto a non pensarci prima!?"
A Gran Consiglio, il Leone pondera il problema del millepiedi. Poi si alza in tutta la Sua Maestà e ruggisce:
"Gli fanno male a camminare. Ma allora basta che non tocchi terra e non soffrirà più."
Un boato entusiasta scuote la giungla, e tutti gli animali esultano per la genialità del loro sovrano.
Il corvo però dice: "Scusi Maestà, ma come può fare il millepiedi a muoversi, se non deve più toccare terra?"
Il Re risponde sdegnosamente:
"Ah, beh. Io la soluzione ve l'ho trovata. Realizzarla non tocca certo a me. Non per niente io sono il Re e voi i sudditi."


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 6059
Topic starter  

Che fare lo sto già facendo.
Perchè a parte proprio chi non arriva neanche a comprendere un testo, qualcuno leggerà di un tema che viene VOLUTAMENTE sepolto da sempre e su cui non ha magari riflettuto e quello non proprio deficiente si farà qualche domanda INERENTE AL TEMA invece di prendersela con chi lo mette.
O ne parla Makkia di sovrapopolazione? O CdC? O La Repubblica? O sta nel programma del suo Partito?
Io di quella ho scritto. E delle conseguenze.
Poi ognuno penserà quel che gli pare.
Ma forse qualcuno comincerà a parlarne.
Anche se è improbabile, se questo forum rappresenta un campione.
Io un altro tentativo l'ho fatto...
L'avevo già fatto un paio di volte anche due anni fa. Poi mi sono assentato un paio d'anni da qui. Poi l'ho rifatto sei mesi fa.
E non è seguito nemmeno un post in 5 anni.

Non c'è "un piano demografico Mincuo". Nè un "Organizzazione Mincuo".
Non sembrava necessario scriverlo. Ho sbagliato. Era necessario.
Per Makkia.
Ho scritto, PER UN NORMODOTATO, non per un deficiente, che siccome erano consapevoli, non hanno MAI voluto attuare un piano demografico, e prima ancora non hanno MAI voluto formare una coscienza e responsabilità verso le generazioni future.
Chi, Makkia?
Ho scritto, per un NORMODOTATO o anche lievemente handicappato ma non per un deficiente completo: coloro che erano in grado di fare delle politiche e di orientare le opinioni e ho anche precisato, per quelli meno astuti, che non era un compito impossibile visto che in pochi mesi quando hanno voluto hanno mandato perfino ad ammazzarsi decine di milioni di persone. E ho scritto che avevano tempo (secoli) e modo.

N.B.
Le soluzioni dell'elite ci sono già. PERCHE' QUELLO HO SCRITTO.
Non le soluzioni di Mincuo.
La cui unica soluzione e quello che può fare è che la gente cominci perlomeno a rendersi conto.

Sperando che non tutti fossero Makkia e sapendo già in anticipo di doversi sorbire i commenti e la logica di consimili.

E ho scritto che le elites non aspettano di sapere che ne pensa Makkia o Reziel 79 o chiunque visto che nemmeno li hanno mai sensibilizzati, per sicurezza, sapendo BENISSIMO che tanto dalla loro testa non zampilla niente di proprio.
Forse, salvo Makkia, qualcuno magari si domanderà anche come mai.
E non li hanno sensibilizzati quando invece già 50 anni fa quello era IN CIMA alla lista dei problemi che discutevano.

Quindi invece di rivolgerti a me rivolgiti semmai al tuo Partito, che non so quale sia, e fai le domande a lui, non a me, genio.

P.S.
Le soluzioni delle elites ci sono già, ma non sono tutte molto simpatiche.
E neanche "eque e solidali", "progressiste" e "politicamente corrette".
Quello invece non l'avevo scritto. Esplicitamente perlomeno.

Ma tanto non è un problema....


RispondiCitazione
Simulacres
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 278
 

Ho scritto, PER UN NORMODOTATO, non per un deficiente....

Hahaha! Mincuo, spero di non offendere la sensibilità di qualcuno, ma quando ho letto questa frase non ho potuto trattenermi dallo scompisciarmi dalle risa, perché m'è rimbalzata, anzi schizzata! nella mente questa - azzeccatissima - mirifica massima di Schopenhauer "Io non ho scritto per gli imbecilli, per questo il mio pubblico è ristretto". 😆 😆 😆

ps. 1 - chissà perché ma a me "un certo tipo di antipatici" sono sempre stati simpatici, mah...:-)

ps. 2 - anche a costo di apparire, nel migliore e più nobile dei casi, un tuo apologeta, considero questa tua appassionante crociata ("come don Chisciotte") contro i detrattori di Malthus come una eccellente e irrefutabile requisitoria contro le tonnellate di citazioni e pregiudizi sdoganati intorno alla sua teoria e alla sua vita interiore; sorretto da uno squisito senso di quel ch'è giusto o ingiusto dettato da un temperamento (il tuo) urtato da un umanitarismo peloso inoculato dalla schiera degli illuminati degli "antirazzisti di professione" che in ogni dove infetta e forma l'opinione dello sventurato e malcapitato teletonto, ops... pardon... "teleutente".


RispondiCitazione
Georgejefferson
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 4401
 

Comunque, a parte il rosicare di schopenhauer , e gli illuminati, gli insulti e le squadrette del cuore.

Tornando a malthus, quale sarà stato quello vero?

Prima abbiamo il malthus che dichiara:

La povertà non è causata dalle istituzioni (cioè da fattori sociopolitici).

Come fosse un fatto naturale la povertà (progressione geometrica della popolazione VS progressione aritmetica del cibo)
e non derivante dall'agire umano (la povertà non è causata dalle istituzioni, cioè da fattori sociopolitici)

per poi proporre:

Soluzione proposta da Malthus:
Due forme di controllo:
1) freno positivo: aumento mortalità dovuto a guerre, carestie, malattie;
2) freno negativo (o preventivo): diminuzione tasso natalità, in particolare
tramite il rinvio dei matrimoni nel tempo.

Dove pero la seconda, denominata "negativa":

In quest’ultimo caso sarebbero aumentati vizio, miseria, degrado a causa
dell’aumento delle relazioni sessuali prematrimoniali. Dunque il cambiamento
istituzionale non avrebbe rimosso il vizio e la miseria presenti nella società.

Questo e' 1 malthus.

Il secondo malthus però e' diverso, e cioè:

Nella seconda edizione (1803), Malthus sceglie un approccio più scientifico,
affidandosi all’evidenza statistica. Adesso considera che può esistere un freno di natura morale a escludere i rapporti prematrimoniali.

Insomma e' diventato più scientifico, per l "evidenza statistica", non rinnega la prima ma rivaluta la seconda, anche se da Wiki sembra che la prima la abbia proprio rinnegata:

...Nelle edizioni successive del suo saggio, Malthus ha chiarito la sua opinione che se la società invoca miseria umana per limitare la crescita della popolazione, quindi le fonti di miseria (per esempio, la fame, le malattie e la guerra) avrebbe inevitabilmente afflitto la società, come farebbero i cicli economici volatili. D'altra parte, "controlli preventivi" alla popolazione che hanno limitato tasso di natalità, come i matrimoni successivi, potrebbe garantire un più alto livello di vita per tutti, ma anche aumentare la stabilità economica.

Allora sarà che la prima versione sia stata falsificata? Quale sarà stato quello vero malthus?


RispondiCitazione
reio
 reio
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 937
 

Quale sarà stato quello vero malthus?

non sono sicuro, ma credo che magari provando a leggerselo una mezza idea ci si potrebbe fare

immagino pero non sia cosi

ah, george, dare del leccaculo dalle mie parti è un offesa, dalle tue non so, ma giassai


RispondiCitazione
Georgejefferson
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 4401
 

Si certo, ognuno si fa l'idea che vuole.

Ma se e' stato falsificato ?


RispondiCitazione
Simulacres
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 278
 

Comunque, a parte il rosicare di schopenhauer , e gli illuminati, gli insulti e le squadrette del cuore. ecc. ecc...

Allora sarà che la prima versione sia stata falsificata? Quale sarà stato quello vero malthus?

Guarda George, io me ne strasbatto cosmicamente di tutte le nefandezze (sia che siano vere, sia che siano false) che vengono attribuite a Malthus! E e se devo dirla tutta ti dirò che mettere al mondo dei figli è ben altro che il risultato d'un commovente, divino, atto di amore - benché nel migliore dei casi è più che altro il risultato d'un desiderio egoistico e nella maggior parte dei casi una scopata finita male tra due teste di grandissimo caxxo ignoranti sopravvinte dalla fregola - ma la cosa più importante e più responsabile che anche l'ultimo degli uomini più abominevoli dovrebbe avere ben conficcato nel suo caxxo di fottutissimo cervelletto!

Mettere al mondo dei figli è una cosa seria, mica un passatempo per scimpanzé. E visto sotto questa luce mi spingerò tant'altro oltre al punto dal sostenere che (per usare un eufemismo), in un letamaio qual è diventato oggigiorno sto c... di mondo, popolato per lo più da scimmie parlanti, pappagalli e scimpanzé travestiti da umani, fossi un sorta di gesu-cristo o dittatore, la cosa più saggia che potrei fare è quella dell'implementare l'etica dell'Antigeneticismo.

p.s. scusami George, te l'ha mai detto nessuno che sei diventato pesante, monotono, ossessivo e anche un pò provocatore?


RispondiCitazione
Georgejefferson
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 4401
 

Ma non ho capito, allora sarà stata buona la prima? (cioè sara la prima versione quella vera?)

E come facciamo a sapere se non sia stata ritoccata? Magari era un grande saggio, come tutti i veri saggi di tutti i tempi, sorretto da una assennatezza sempre oculata con discernimento, onestà ed equilibrio intellettuale e spirituale.

Ma come saperlo se qua ritoccano un sacco di libri?


RispondiCitazione
Pagina 4 / 5
Condividi: