Corriere della Sera...
 
Notifiche
Cancella tutti

Corriere della Sera Roma- "Oltre 10.000 persone al corteo di non una di meno del 25 novembre " Si, saranno sicuramente 100.000, forse 200.000, ma oggi non possiamo dirvelo...

Pagina 1 / 2

marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8313
Topic starter  

Domani il corteo di Roma sarà immenso, io ne ricordo uno molto grande di alcuni anni fa.

Domani saranno almeno 100.000 e più, probabilmente sarà la più grande manifestazione femminista di sempre in Italia.

 

Ma oggi non si può dire, bisogna parlare del buon senso di Salvini e della Meloni in Germania.

Domani è un altro giorno, e si vedrà, anzi vedrete quello che già in tanti sappiamo.

 

C' è una Italia diversa da quella di Salvini e Meloni, molto rumorosa e giovane.

 

marcopa

 

Si attendono oltre 10 mila persone alla marcia per la libertà, le adesioni non si contano, dai sindacati a reti e associazioni da tutta Italia. La manifestazione sarà un po’ la madrina di una serie di eventi diffusi in tutta la città. 

Qui l' articolo

https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/23_novembre_24/roma-dal-circo-massimo-la-marcia-contro-la-violenza-sulle-donne-il-25-novembre-una-marea-viola-per-giulia-e-le-altre-8578830d-7756-4984-9cbd-85b00d904xlk.shtml

Questa argomento è stata modificata 7 mesi fa da marcopa

Citazione
XaMAS
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 32
 

ma voi di sinistra quando stuprano e uccidono donne nel Donbass, in Ucraina, a Gaza, in Africa...
dove state ???
ipocriti, se stava al governo un rosso col cazzo che scendevate in piazza

ipocriti


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8313
Topic starter  

Il tema chiave del mio post non era il mio dissenso dal governo Meloni Salvini, dissenso che è netto e che ho sottolineato anche in questo post.

 

Il tema del post è che

 

la manipolazione sistematica operata dai media mainstream su ogni tema 

 

può operare solo perchè accettiamo passivamente anche le bugie più evidenti.

 

"La servitù volontaria " è il titolo di un libro scritto nel 1.500 da Etienne De La Boètie ,

 

e il concetto è valido anche per le manipolazioni mediatiche del 2023.

 

E' inutile contestare la narrazione sul Covid se poi si criticano le contestazioni di bugie, o menzogne termine più dispregiativo,  evidenti.

Era matematico che il 25 novembre avrebbero manifestato almeno alcune decine di migliaia di persone e non qualcosa di più di 10.000.

Era matematico questo perché succede questo tutti i 25 novembre ed allora figuriamo in questa occasione.

 

ma del corteo si doveva parlare solo dopo la sua riuscita, perchè far sapere prima ai 60.000.000 di italiani la sua grande portata avrebbe accresciuto ancora più la sua dimensione e il suo impatto sull' opinione pubblica.

 

 


RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 476
 

la manipolazione sistematica operata dai media mainstream su ogni tema 

 

può operare solo perchè accettiamo passivamente anche le bugie più evidenti.

La manipolazione sistematica, come quella operata dai poteri che sfruttano un fatto di cronaca a beneficio della loro agenda di ingegneria sociale? Come approfittare di eventi luttuosi per scatenare il linciaggio morale di metà della popolazione? Accettare passivamente anche le bugie più evidenti, come l'esistenza di "una violenza di genere strutturale", di un fantomatico "patriarcato" in una società ormai liquefatta e in avanzato stato di decomposizione?

L'aspetto più grottesco non sono nemmeno le invasate che approfittano di ogni occasione per sfogare il loro odio verso "il maschio", ma la schiera di omarini addomesticati, conformisti, rieducati, sempre al servizio delle cause di moda, come Piero Pelù, quello che della famiglia era il ribelle: "Mi vergogno di essere uomo, siamo tutti da rifare", avrebbe dichiarato "El Diablo"... Ma lui è solo un caso fra tanti: "La violenza è un problema maschile. Siamo un pericolo e una minaccia sociale: per come siamo stati educati, per come essere violenti-e-maschi venga infinite volte passato come un tratto distintivo del genere e non un enorme problema della società", piagnucola un tale Niccolò Vecchia. Lasciatevelo dire con franchezza: voi siete un pericolo al massimo per voi stessi.

Ve lo spiega l'ottimo Alceste:

«E questo perché? Perché le rivoluzioni (o le semplici interferenze del potere natoamericano occidentale) le fanno i maschi, anzi quei maschi con un retroterra ideologico (qualunque esso sia) millenario, duro, che non si lascia fuorviare dall’edonismo technicolor e dalla manfrina della bontà.

(...)
Le rivoluzioni non le fanno gli stronzetti con la pashmina e la barbetta hipster curata come un orticello o quelli che declinano tutte le nuance del politically correct di Repubblica, Corriere et similia, fanno la dieta vegana e pregano un impalpabile spiritello new age.
»

https://alcesteilblog.blogspot.com/2017/06/lotta-vile-maschio-dove-vai.html

A proposito, come commentare l'assalto alla sede di Pro Vita e Famiglia a Roma, con lancio di bottiglie e fumogeni? Pare che per farsi odiare da queste psicopatiche basti essere contrari all'aborto... Ma il corteo non protestava "contro ogni violenza"? A ruoli inversi, li sentiremmo ululare contro "l'aggressione squadristica" e la "violenza fascista". Comunque sia, prendiamo atto che l'intero jet set e il sinistrume italico al completo si sono prestati con entusiasmo a una palese manipolazione da divide et impera pur di somministrare una boccata d'ossigeno ad un sistema in disfacimento, alla cui greppia sono attaccati con solida presa.

Questo post è stato modificato 7 mesi fa 3 volte da BrunoWald

sarah e Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Ben detto BerunoWald e ce ne sarebbero tantissime da aggiungere.
Più sono e più dimostrano l'efficienza, il potere e il denaro dei loro "mandanti"...

Marcopa, dov'è finita l'auto di Turetta?? Perché sta in Germania?
Non si tratta dell'auto con cui avrebbe portato il corpo di Giulia dissanguato? Non è rilevante tutto quel sangue ai fini dell'indagine? Ci possiamo fidare che sia stato il maschiaccio fidanzato ad ammazzarla??
Dato il vostro odio per la famiglia e la vita, non è che per caso Giulia era incinta e la famiglia satanista non approvava? Avete visto il profilo di Elena Cecchettin? 
Muore la sorella e comincia a inondare i media con il frame: è colpa del patriarcato. Il fidanzato patriarcale che dormiva con l'orsacchiotto...Ora si è eclissata, tanto i messaggi sono arrivati a destinazione e i Marcopa hanno imparato la lezione che doveva passare nelle masse sinistroidi (che sono quelle che contano, anche se in minoranza, perché fanno più casino), non mancando di interessare anche altri sprovveduti politicamente neutrali o di centro-destra perfino.

Ma soprattutto, cosa gli hanno combinato a Filippo Turetta??? Perché non indagano sul percorso che ha fatto per arrivare in Germania? PErché tanto disinteresse per un'auto dissanguata??
Perché non ce lo fanno vedere??
Perché lo hanno portato con voli speciali militari? 

Non ci sono tracce evidenti sulla vettura? Ma lavora al ris Turetta???
https://www.corriere.it/cronache/23_novembre_24/filippo-turetta-auto-e03e15ca-8a40-11ee-a33d-5c91b8d5993e_amp.html

Quando la smettiamo di farci prendere per i fondelli??

Come procede nelle scuole l'educazione al gender (cioè all'odio per gli uomini, per la famiglia tradizionale e per i bambini), dopo questo fatto di cronaca? Hanno già iniziato, vero???


sarah e BrunoWald hanno apprezzato
RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8313
Topic starter  

Volevo fare un nuovo post con i casi riportati oggi dai media:

 

uccide la moglie con la mazza da criket,

tre bambine espongono un cartello con la scritta "HELP" e fanno fermare il padre che sta picchiando la moglie,

violentata da due coetanei con cui stava al bar dopo aver litigato col fidanzato

 

ve lo risparmio.

 

Fa bene il governo a tentare di spostare l' opinione pubblica a parlare della magistratura........

 

la violenza sulle donne non è colpa del governo Meloni,

 

ma se la destra o Beppe Grillo parlano di questo tema dimostrano tutta la loro arretratezza culturale, nonostante le loro montagne di soldi.

 

Berlusconi ha lasciato in eredità ai figli il suo impero economico, al centro destra l' ignoranza senza la sua capacità comunicativa

Questo post è stato modificato 7 mesi fa da marcopa

RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 476
 

Si conferma la tua inclinazione a glissare su fatti e domande precise, per riparare nella fumisteria progressista che costituisce la tua zona di comfort.

Visto che parli di "arretratezza culturale", ti chiedo: è culturalmente avanzato aggredire la sede di una Onlus che si occupa della piaga dell'aborto? È culturalmente avanzato lacerare la società e seminare odio giocando sull'emotività e la immaturità delle masse, in particolare dei più giovani? È culturalmente avanzato demonizzare arbitrariamente metà della popolazione italiana? È culturalmente avanzato vaneggiare del "patriarcato" nell'Italia del 2023? È culturalmente avanzato speculare su un fatto di cronaca per promuovere la propria agenda ideologica? E nel caso di coloro che fossero in buona fede, è culturalmente avanzato cascare acriticamente, come una massa di babbei, in una evidente manipolazione mediatica a reti unificate?

I comunisti di una volta, almeno, erano capaci di lucide analisi sociopolitiche, riuscendo a smascherare le strategie manipolatorie del potere; ora invece assomigliate ai testimoni di geova, arroccati intorno a una serie di articoli di fede che vi definiscono a livello identitario, sottratti a qualunque vaglio razionale.

Vogliamo verificare se la realtà, il mondo dei fatti concreti, offrono un qualche riscontro alle vostre affabulazioni ideologiche? 

In base alle statistiche reperibili in rete, nel 2022 in Italia ci sono stati 1208 infortuni mortali sul lavoro, le cui vittime erano in gran parte maschi che rischiarono la vita e la salute per sostenere le proprie famiglie, mogli e figli: come mai, cari/e compagni/e, non avete organizzato cortei di centomila persone con lo slogan "NON UNO DI MENO"? Come mai non avete lanciato bottiglie e fumogeni contro la sede di Confindustria e simili?

Sempre nel 2022 sono avvenuti in Italia un totale di 322 omicidi, dei quali furono vittime 196 uomini - ma questi, sappiamo, non contano vero? - e 126 donne: di queste ultime, 55 vengono riportati come "femminicidi" (altra demenziale categoria ideologica, ma sorvoliamo...): 1208 a 55! Una leggera sproporzione, specialmente se consideriamo la ben diversa esposizione mediatica, che indurrebbe a pensare all'esistenza di cittadini di serie A e di serie B, C, D...

E poiché mi sono preso il disturbo di informarmi singolarmente caso per caso, ti posso dire che di questi 55, ben 13 sono stati commessi da stranieri (algerini, egiziani, venezuelani ed altre risorse...), e dei restanti quarantadue, alcuni sono tutt'altro che chiari, o comunque inseriti ad minchiam nella categoria "femminicidio", infatti abbiamo situazioni del tipo: una bambina uccisa dal padre insieme al fratellino (che essendo maschio non entra nelle statistiche...) e chiaramente col "femminicidio" non c'entra un piffero; idem dicasi per una coppia di anziani uccisi dal genero; una settantenne uccisa da un vicino; una tizia uccisa da una coppia di coniugi (l'assassina sarebbe "femminicida"?); una trans, ossia un uomo; tre prostitute uccise da un tossico psicolabile; una donna sposata uccisa da uno sconosciuto.

Per cui, in definitiva, nel 2022 trentatre italiani hanno ucciso le loro mogli, conviventi o ex: 33 su meno di 29 milioni di uomini. È necessario calcolare la percentuale? Trentatre assassini, alcuni dei quali si sono poi suicidati, o comunque versavano in condizioni psichiche palesemente disturbate, in virtù dei quali la vostra allucinata propaganda delira del "patriarcato" e vorrebbe colpevolizzare, diffamare, annichilire moralmente ventinove milioni di uomini che, nella stragrande maggioranza dei casi, si fanno un mazzo così per tutta la vita in beneficio delle loro famiglie.

Siete davvero ineffabili.

Questo post è stato modificato 7 mesi fa 6 volte da BrunoWald

sarah e Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Marcopa, la causa non è il governo Meloni o il patriarcato e nessuno al governo ha voglia di distrarre l'attenzione da queste tragedie che semmai sono gonfiate dai mass media contrari al governo.

La causa di queste tragedie è da ricercare nei retaggi del giudeo-bolscevismo: disprezzo per la vita, eradicamento della tradizione, distruzione dei valori, dei principi e della coscienza, assenza di freni inibitori e di autocontrollo, satanismo (inseparabile da una concezione disturbata della libertà, dall'omosessualità, dal femminismo e dal transessualismo più abietti).

Rimanendo sul tuo squallido livello, si potrebbe aggiungere:

https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/omicidio_abano_appello_valentina_boscaro_chiede_scarcerazione-7733080.html

https://amp.milanotoday.it/cronaca/omicidio/luigi-buccino-vita-di-bono.html

https://www.ilmessaggero.it/roma/metropoli/litigano_coperta_moglie_accoltella_marito_fidene-7741637.html

https://www.cronachemaceratesi.it/2023/11/15/un-giorno-vennero-in-studio-e-lui-mi-disse-che-la-moglie-lo-picchiava/1805248/

https://www.corrieredellacalabria.it/2023/11/15/aggredisce-il-marito-nel-vibonese-scatta-il-divieto-di-avvicinamento-per-la-moglie/

....


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1074
 

Ben detto BrunoWald, mi pare che il tuo post metta una pietra tombale sull'ennesima insopportabile crociata mediatica a cui ci costringono ogni volta che un obiettivo dell'agenda demenziale deve essere messo a segno, secondo i piani di quelle teste criminali che amano mettere tutti contro tutti. In troppi ancora ci cascano, taluni in buona fede per cosi' dire; poi ci sono coloro che si credono giudici supremi con diritto di emettere la propria personale sentenza....viste le ideologie estremiste distorte e i fanatismi imperanti i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Per il bene di ogni vittima l'augurio che ognuno dovrebbe fare e' che il caso finisca laddove merita, in un'aula di tribunale e riceva giustizia vera. E ora congediamoci da queste orde di "gallinacei starnazzanti" da piazza, che casomai le piazze servono ad altro.


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8313
Topic starter  

Ho letto tutte le vostre risposte,

 

comunque il Corriere della Sera il giorno prima del corteo ha scritto " attese oltre 10.000 persone ", era scontato invece che sarebbero state molto di più,

 

almeno le 50.000 contate dalla Questura.

 

Quindi era una bugia ingannevole, per sminuire volontariamente un corteo che invece poi ha avuto risalto sui media,

ma questo tutti i giornalisti lo sapevano anche prima.

 

Però tranquilli per fortuna da alcuni giorni la tv è piena di parole sulla giustizia e la magistratura italiana,

 

Questo post è stato modificato 7 mesi fa da marcopa

RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 476
 

Avrai anche letto, ma non rispondi nel merito. Insisti invece sul tema abbastanza insignificante di quello che scriveva il Corsera il giorno prima del corteo, come se fosse quella la manipolazione più grave cui abbiamo assistito in questi giorni. 

Ti sei chiesto qual'è il ruolo dei media nella nostra società? Strutturalmente, si tratta di un servizio ai cittadini - la famosa "informazione" - o di uno strumento di dominazione nelle mani del potere, volto alla manipolazione sistematica delle coscienze? L'occidentale mediatizzato, anche con titolo di studio superiore, compreso chi spulcia compulsivamente le rassegne stampa, è in genere una persona "informata", consapevole, dotata di effettive capacità critiche, o piuttosto un individuo alienato che vive in un mondo di rappresentazioni fittizie, rispondenti alla narrazione che il potere vuol farci interiorizzare?

Ti sei chiesto perché alcuni delitti sono fortemente mediatizzati mentre altri passano sotto silenzio? Pensi che ai potenti freghi qualcosa di Giulia, o di tutti noi? Perché dovrebbero scatenare una simile offensiva mediatica? Per "sensibilizzare" il pubblico, o per manipolarlo? Perché erano già tutti sul "caso" prima ancora che si ritrovasse il corpo della ragazza? Sai quante persone spariscono per giorni, mesi, anni, nell'indifferenza di giornalisti e poliziotti? Ti sei chiesto perché sia prassi generalizzata che giornalisti ed altri cialtroni dotati di visibilità si facciano giudici e giurati, arbitri del bene e del male, nella maniera più irresponsabile? Perché il vittimismo, il buonismo zuccheroso, cui fa da contraltare l'odio a comando verso il mostro, il cattivo di turno? Ti sei chiesto perché i media agiscano sistematicamente sul lato emotivo, sugli stati d'animo del pubblico, istigandone gli istinti più bassi e irrazionali anziché limitarsi a informare, a un'analisi obiettiva dei fatti? Perché far passare certi messaggi palesemente faziosi, estremi, assurdi, divisivi, provocando ulteriori lacerazioni in un corpo sociale già abbastanza disgregato? 

E, passando dal quadro generale ai fatti specifici, ti sei chiesto come uno possa infliggere venti coltellate ad un corpo senza essere completamente inzuppato di sangue, vestiti compresi?

Par di capire che queste domande non ve le ponete proprio, perché ciò che conta non è la verità, quale che sia, ma far passare certi messaggi, funzionali alla vostra ideologia e ai vostri interessi politici. Il corteo delle centomila femministe porta acqua al vostro mulino, e poco importa che si tratti di un agitarsi sul nulla, del triste risultato dell'implacabile artiglieria mediatica su masse infantili e facilmente suggestionabili. Poco importa che le cifre, i dati, la realtà, contraddicano la vostra narrativa; poco importa che queste pagliacciate, come le ridicole polemiche sulla XMAS e mille altre fregnacce, servano appunto allo scopo di stornare l'attenzione dai problemi e le minacce reali che incombono su tutti noi.

La sola cosa che vi importa è l'agenda "progressista" che, guarda caso, coincide sostanzialmente con quella del WEF e della mafia globalista.

Affinità elettive...

Questo post è stato modificato 7 mesi fa da BrunoWald

Detrollatore II e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 538
 

Certamente sui numeri le notizie non sono oneste. E' sempre stato così ad ogni sciopero, ad ogni manifestazione: i partecipanti sono pochi per la questura e molti per gli organizzatori. Questa non è certo una buona cosa. Però, ,@marcopa, senza risentimento alcuno e con sincero apprezzamento per le notizie che riporta, perché il governo ( qualunque esso sia ) avrebbe dovuto buttarsi a capofitto nella questione? Glielo chiedo da donna quale sono, forse non politicamente corretta ma, nel mio piccolo, abbastanza osservatrice. Di cosa ci sarebbe bisogno? Di un'ennesima legge apposita o di un decreto urgente? O peggio di sedicenti star della tv nelle scuole ad educare "ai sentimenti"? Per carità. So che nemmeno lei crederà a queste buffonate ma allora bisogna ammetterlo: è così che nascono le innumerevoli vere o presunte e maledette "emergenze". Anche quelle più pericolose. Per noi. Come hanno giustamente scritto altri lettori, il caso è stato seguito morbosamente da personaggi influenti ancor prima di giungere a qualsiasi conclusione investigativa. Serviva un evento per polarizzare il pubblico, si cercavano parole per innescare mutamenti sociali senza nemmeno ricordare da dove si era cominciato. E possiamo stare tranquilli: non ci sarà nessuna efficace lotta contro il "patriarcato" semplicemente perché esso non è alla base del triste fatto di cronaca. Però noi dobbiamo percepire l'emergenza, l'ennesimo stato di eccezione che consente di agire in deroga al buonsenso. Questo sì. Non caschiamoci più.


Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1074
 

Marcopa,

Il "volto mediatico" o se preferisci gli esponenti famosi della magistratura italiana sotto i riflettori, cosi' come le testate giornalistiche/televisive onnipresenti e onnimentitrici, non meritano la mia considerazione: sono li' per recitare un film per conto di qualcuno che vuole tutto fuorche' il bene mio o di altri.

Io faccio affidamento e tifo per quegli uomini e donne di buona volonta' ancora in grado di svolgere il servizio per cui sono pagati, nel modo piu' onesto che possono, visto il contesto gravemente compromesso. Pensa, esistono Giudici che hanno riabilitato persone sospese dal proprio lavoro per non aver accettato il ricatto covid, (la cosa piu' bieca, schifosa e dilinquenziale che il sistema cosiddetto civile e democratico potesse inventarsi. Una ferita sempre aperta, nessuno dimentichera', anche se dovessero infine insabbiare la cosa).

Ritengo valga la pena continuare a non cadere nel trabocchetto di far di tutta l'erba un fascio.


BrunoWald e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8313
Topic starter  

"Non rispondo nel merito ?"

 

Si, il mio post era centrato su una questione precisa, non sulla violenza sulle donne ma sull' oscuramento preventivo del corteo di sabato passato.

 

Poi scrivendo è venuto fuori anche il giudizio sull' arretratezza culturale del governo Meloni sul tema, ma purtroppo il governo è inadeguato su tutto,

 

di questo ne sono certo.  Se ritenete la compagine governativa della Meloni all' altezza della situazione, fate pure.

 

Alcuni delitti sono più mediatizzati di altri ? SI, nei giorni seguenti sono state uccise due donne, una straniera e una italiana, se non sbaglio, non sappiamo quasi niente delle vicende, forse questa mattina preparandomi ad uscire ho sentito in tv che una era già stata in ospedale per le percosse del marito, solo pochi giorni prima.

 

Chiudo qui magari riapriamo un' altra discussione più centrata sul tema, ma in questi giorni posso partecipare poco a dibattiti sul web.

Questo post è stato modificato 6 mesi fa da marcopa

RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 476
 

No, non hai risposto a nessuna delle domande o delle questioni sollevate nei commenti.

Sei ovviamente libero di centrare i tuoi post su quello che ti pare, ma se proprio vogliamo parlare di manipolazioni mediatiche, fissarsi su un titolo del Corsera, tema pressoché insignificante nel contesto della mostruosa campagna a reti unificate cui stiamo assistendo, palesemente coordinata, mistificatoria e manipolatoria, mi pare un tantinello strano, o ingenuo, scegli tu l'aggettivo...

Anche perché - tu sei giornalista, no? Non credo che quanto dico ti giunga nuovo... - la mistificazione della realtà attraverso i titoli dei giornali, per non parlare dei contenuti, è prassi comune della stampa, compresa quella di provincia, e va detto che i giornali di sinistra non sono mai stati secondi a nessuno in quest'arte. Se vuoi ti faccio qualche esempio concreto. Perciò, di cosa stiamo parlando? Della scoperta dell'acqua calda?

Siamo di fronte a una campagna chiaramente finalizzata a distrarre l'opinione pubblica, a manipolare le emozioni delle masse, a fomentare irrazionalità, a creare divisione e odio tra i cittadini, non diversamente da quanto avvenne con i "novax", ad imporre una determinata agenda di ingegneria sociale che non credo sia necessario stare a spiegarti, con una intensità e una ferocia inaudita... Ci fanno credere che un tizio abbia ucciso a calci e coltellate una ragazza per poi trasportarne il cadavere nel bagagliaio, senza essersi imbrattato di sangue lui e la vettura, e nessuno sembra notare la lieve incongruenza... Si preferisce blaterare del "patriarcato". Cosa vuoi che me ne fotta di quel che titola il Corsera?

Questo post è stato modificato 6 mesi fa da BrunoWald

RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: