Il sito del quotidi...
 
Notifiche
Cancella tutti

Il sito del quotidiano Libero difende Questura di Pisa, governo Meloni ed attacca la sinistra e i giovani. Continuate così, peccato che sarete costretti a cambiare strada.


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8310
Topic starter  

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/38543616/pisa-manganellate-repressione-video-smentisce-sinsitra.html

 

Libero attacca la sinistra, sempre asfaltata secondo il loro linguaggio.

 

Ma cretinate come quella successa a Pisa ieri porterebbero il governo Meloni a sbattere prima di Pasqua,

 

quindi saranno costretti a cambiare atteggiamenti.


Citazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Ma certo che vi asfaltano, se ancora credete agli agitatori sorosiani-ANTIFA dei centri sociali che vanno a far casino al grido di "Meloni assassina".
Non capisci proprio che vogliono rovesciare il governo coi loro soliti casini da LAVATIVI? 

Eccoli qua ve li presento. Con le bandiere dei sindacati
https://www.instagram.com/welcome_to_florence?igsh=MWR3bHpteDBjZHQzYQ==


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8310
Topic starter  

Mah la Toscana rossa è molto discutibile da sempre,

 

Il PCI in Toscana sceglieva i primari della Asl, in base all' amicizia e non al merito,  già negli anni ' 80 mentre in Sicilia il suo segretario Pio la Torre era ucciso dalla mafia e lottava contro i missili USA a Comiso,

 

ma comunque la Toscana che fu rossa, oggi a Pisa il sindaco è della Lega,

 

è cosa ben diversa da quello che immaginate o dipingete voi.

 

E la strada state già cominciando a cambiarla, perchè se continuate così anche Mattarella non vi segue e vi avverserà.

 

Gli studenti volevano entrare in Piazza dei Cavalieri dove ha sede la Normale, una piazza chiusa al traffico, che problemi avrebbero dato !!!!!

 

Mentre invece a Roma non trovò ostacoli che entrò alla sede nazionale della CGIL dopo averlo annunciato da un palco.

 

 

 

 


RispondiCitazione
Condividi: